Pesce spada alla ligure

Curiosità 

Il pesce spada, il cui nome è dovuto alla caratteristica forma della mascella superiore che ricorda, appunto una spada, vive in acque temperate è un nuotatore velocissimo in grado di compiere migrazioni su distanze oceaniche. In Italia, la pesca di questo esemplare fa parte della tradizione dello Stretto di Messina, dove se ne registra il passaggio tra i mesi di Marzo e Ottobre. Fonti storiche testimoniano come questa usanza abbia origini antichissime, risalenti al XVI secolo a.C. 

In Liguria, questa attività  si è sviluppata solo recentemente, quando il pesce spada ha iniziato ad essere accettato sulle tavole dei Liguri, grazie ad una serie di ricette che ne hanno esaltato le caratteristiche  e che sono così entrate a far parte della tradizione ligure.

Vediamo insieme una delle nostre ricette! 

Ingredienti:

Preparazione

Iniziamo la nostra ricetta da un passaggio semplice, ma fondamentale, la marinatura del pesce spada: in una ciotola versate l’olio extravergine, il prezzemolo e uno spicchio d’aglio tritato, mescolate fino ad amalgamare bene il contenuto. Unite il pesce spada, lasciandolo nel liquido per circa 10 minuti. Non è necessaria una lunga marinatura; sono sufficienti pochi minuti affinché la carne prenda il sapore del condimento. 

Nel frattempo, in una padella mettete a scaldare un filo di olio extravergine di oliva e unitevi uno spicchio di aglio tritato, stando attenti a non bruciarlo. Quando il soffritto inizierà a sfrigolare, posizionate il pesce spada e lasciate cuocere per circa 5 minuti prima di girarlo; una volta passati, sfumate le fettine con del vino bianco e aggiungete in padella i capperi sotto sale, precedentemente sciacquati in acqua fredda, le olive taggiasche e i pinoli. 

A questo punto, potete girare le fette di pesce spada e lasciate cuocere per altri 5 minuti, sfumando con del vino bianco, se occorre. 

Arrivati quasi a fine cottura, aggiungete al pesce il trito di foglie di prezzemolo, coprite il tutto con un coperchio e lasciate cuocere per gli ultimi 2 minuti. 

In questo modo, al termine della preparazione, il vostro pesce avrà assorbito i profumi e i sapori del condimento e sarà pronto per essere servito! 

Consigli

Se volete insaporire ancora di più il vostro piatto, tostate leggermente i pinoli in padella prima di unirli al pesce spada. 

Per avere un piatto più ricco e ancora più ligure, vi consigliamo di accompagnare la preparazione con un contorno di patate e fagiolini. 

Articoli recenti

Vuoi uno sconto del 10%?

Iscriviti alla nostra Newsletter, Ti regaliamo uno sconto del 10% su tutto il carrello!

Riceverai il tuo codice sconto con la mail di conferma iscrizione